UN’ESPERIENZA DI AUTENTICITÀ E IMPEGNO NEL CONTEMPORANEO. - Diocesi di Aosta

Mi chiamo Matilde Ferrucci, ho 19 anni e vengo dalla diocesi di Aosta.
La mia esperienza di acierrina è abbastanza lunga, perché fin da prima della mia nascita ho partecipato a tutti gli eventi dell’Azione Cattolica, dal momento che entrambi i miei genitori fanno parte dell’associazione.
A distanza di non troppi anni, trovandomi a dover fare un bilancio del mio vissuto complessivo in Acr, posso dire con certezza che l’essere un’acierrina ha segnato profondamente la mia vita sia come laica sia come credente: l’Acr, infatti, mi ha donato strumenti efficaci per essere autentica e attiva nel mondo contemporaneo, a prescindere dalla mia età, dal mio stato sociale, dalla mia occupazione, e mi ha inoltre trasmesso i valori della verità, della giustizia e dell’equità visti nel quotidiano, spingendomi così a ricercarli e a costruirli, anche attraverso l’educazione di ragazzi più giovani. Oltre ad aver imparato questi valori tramite l’analisi delle mie esperienze di tutti i giorni e il confronto con coetanei ed educatori più grandi, l’Ac mi ha anche fornito i mezzi per fondare le basi di una fede attiva e impegnata nell’evangelizzazione attraverso il comportamento da assumere in ogni ambito della vita, cercando di darvi un’impronta di cristianesimo autentico.

Matilde